Loading
casale la sterpaia

Viaggiare minimal: la nostra guida al bagaglio leggero

Viaggiare minimal è difficile. Ma ne vale assolutamente la pena! Una volta che ci si impegna a fare le valigie in modo più intelligente e leggero, la vita da viaggiatori diventa molto più facile.

Un approccio minimalista all’imballaggio rende sicuramente il viaggio più comodo ed agevole, soprattutto se sono pianificate più tappe di viaggio. 

Se riuscite a far entrare tutto quello che vi occorre all’interno del bagaglio a mano, potrete persino risparmiare un sacco di soldi, evitando costi aggiuntivi per il check-in. Abbiamo già detto che, quando si viaggia in aereo, è fantastico saltare l’attesa al ritiro bagagli?

Sappiamo che è ancora troppo forte la tentazione di sovraccaricare. Spesso vediamo persone che trasportano fino a 30 kg di cose in trolley enormi. 

Sudano, imprecano e alla fine giurano che non faranno mai più le valigie così pesanti.

Noi stessi abbiamo attraversato questa fase: qundo si viaggia e si è ancora inesperti, è normale sentirsi leggermente ansiosi e forse un po’ spaventati. 

E così spesso di fanno le valigie come se ci stesse preparando per la fine del mondo, riempiendo il bagaglio di oggetti ed indumenti completamente inutili.

Se siete incuriositi dall’approccio minimalista, continuate a leggere perché condivideremo con  voi alcuni dei nostri migliori consigli e trucchi per fare i bagagli, basati sulla nostra esperienza di viaggiatori, ma anche di addetti al settore dell’accoglienza.

Il punto di partenza? La valigia giusta! 

Non si fa un ottimo piatto di spaghetti, senza un buon sugo di pomodoro. Con questo intendiamo dire che non si può organizzare la valigia perfetta, senza partire dalla valigia giusta.

Il modo migliore per evitare il sovraccarico? È semplice, ma vi assicuriamo che è così: basta procurarsi una borsa più piccola, che riduce automaticamente la tentazione di continuare ad aggiungere più cose e costringe a dare la priorità ai capi e agli accessori davvero indispensabili.

La maggior parte dei bagagli a mano ha una capacità di circa 40 litri. Questa è una dimensione perfetta se si sta in ostelli o hotel (e non in campeggio o altro), perché funziona sorprendentemente bene per un viaggio più breve, ma anche per viaggi nomadi a tempo pieno.

Uno dei bagagli a mano più comodi in assoluto, stando alla nostra esperienza, è proprio lo zaino, che vediamo davvero poco tra i viaggiatori italiani, mentre è molto più diffuso tra i viaggiatori del nord Europa, probabilmente più inclini alla praticità. 

Allora perché uno zaino? E perché non prendere solo dei bagagli con ruote?

Se la vostra intenzione è viaggiare, quei grandi mattoni rotolanti diventano davvero scomodi: avete notato quanto è fastidioso tirarli su strade di ciottoli, strade sterrate, spiagge sabbiose? 

Senza alcun dubbio, uno zaino è molto più versatile:è comodo da riporre sotto il sedile di un autobus o fissarlo facilmente all’interno di un armadietto. E se bisogna correre per prendere l’ultimo treno, si è abbastanza agevolati, cosa che incrementa le possibilità di fare in tempo.

Molti zaini da viaggio sono inoltre dotati di funzioni intelligenti che di solito non si trovano sulle valigie che possono rendere molto più facile fare le valigie e organizzare.

Le nostre regole del viaggio minimalista

Seguite questi tre semplici principi e fateci sapere come vi trovate!

Soffermatevi sui must-have, non sui nice-to-have

Dopo aver pensato a lungo a ogni oggetto, eliminate tutto ciò di cui non avete assolutamente bisogno. 

Una delle cose che capita più spesso è finire col preparare più cose solo perché avere con sè un maggior numero di oggetti dà l’illusione di sentirsi più protetti e al sicuro. Ma se resistete a questo bisogno di avete tutto. vi renderete conto che potrete viaggiare con metà del peso.

Non mettete in valigia più di 1 settimana di vestiti

Scegliete alcuni capi preferiti e versatili: optate per colori basici, in modo da poter abbinare facilmente i capi tra loro.

Preferite indumenti versatili invece di capi speciali

Concentratevi sugli oggetti che saranno utili tutto il tempo e che hanno molteplici usi.

Pensateci due volte su tutto ciò che utilizzerete solo in occasioni uniche, tenendo presente che spesso è possibile trovare una soluzione temporanea economica, invece di portare qualcosa per un uso occasionale.

Ricordate che ci sono negozi in tutto il mondo, anche in luoghi apparentemente remoti! Se dimenticate qualcosa, potete sempre comprarlo nel luogo dove andate. Sì, hanno il dentifricio un po’ ovunque nel Mondo. 

Detto questo, cercate di non fare le valigie all’ultimo momento. Cercate di farle il giorno prima, perché la fretta incrementa lo stress e spinge a riempire la valigia a caso.

Un ultimo consiglio: cercate di tenere vuoto un quarto del bagaglio: questo accorgimento facilita l’operazione di rifare la valigia, al momento della ripartenza, e l’apprezzerete per portare a casa souvenir, ricordi o regali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *