Loading
casale la sterpaia

Cosa vedere all’interno del Parco Nazionale San Rossore

Il nostro obiettivo come il Casale della Sterpaia è quello di garantirvi un luogo sicuro e rilassane, dove passare un fine settimana con i vostri cari o perché no anche in solitaria alla ricerca di un po’ di pace. Per questo motivo volevamo indicarvi altre attrazioni del parco che pensiamo possano essere interessanti da scoprire e visitare.

L’area archeologica del Parco Migliarino San Rossore

L’Area archeologica di Massacciucoli è sito risalente all’epoca romana, ai tempi particolarmente attivo nella Versilia antica. Il centro fu fondato all’incirca agli inizi del I secolo d.C e dopo vari scavi è stato riportato alla luce la Villa dei Venulei e un edificio con un magnifico mosaico. Inoltre, è stata allestita una sala all’interno del padiglione “G. Lera” con una raccolta dei reperti, raccontando attraverso quelli la vita quotidiana della popolazione tra il I e il IV secolo d.c.

Se siete incuriositi dalla storia o siete dei fanatici dei reperti archeologici, potrete visitare l’area dal giovedì alla domenica dalle ore 10.00 alle 13.00 e il sabato e la domenica dalle 15.00 alle 18.00.

Il litorale del Migliarino

Se all’interno del parco vi dovesse mancare il rumore rilassante delle onde che si infrangono ecco a voi una lista delle dune e spiagge del Parco San Rossore.

Vi segnaliamo innanzitutto le dune di Calambrone, particolari poiché presentano delle varietà di vegetazione particolari, differenti da quelli della Tirrenia. Come il Giglio di mare o la Camomilla marina presenti solamente in questo litorale.

Dune interne di marina invece si trovano nella zona retrostante la parte meridionale di Marina di Pisa. Le dune sono particolarmente alte e sono ricche di vegetazione.

Infine, l’Oasi Dune di Tirrenia è il sito nel quale le dune hanno il massimo sviluppo. La macchia mediterranea è rigogliosa e alcune dune costiere che raggiungono i 10 m di altezza. L’area è un’oasi gestita dal WWF-Pisa, quindi è attrezzata con delle bacheche esplicative e delle barriere per proteggere le dune. L’entrata non è a pagamento sono presenti più percorsi da poter fare alcuni anche per le persone diversamente abili.

Basilica San Piero a Grado, un tesoro nascosto

Questa Basilica all’interno del Parco dall’esterno si evince subito che appartiene allo stile romanico soprattutto che presenta una particolarità! Presenta due absidi, ma nessuna facciata.

Questa Basilica è circondata da leggende e storie uniche, una delle quali narra che la chiesa sorge proprio dove sbarcò per la prima volta San Pietro nel suo viaggio verso Roma. La storia nasce poiché è stato storicamente accertato che qui in passato era presente uno scalo fluviale, detto “grado”, che dava sulla laguna pisana.

Dall’esterno questa basilica può sembrare abbastanza semplice, ma all’interno presenta degli affreschi particolari eseguiti dal lucchese Deodato Orlandi su commissione dell’importante famiglia longobarda pisana dei Gaetanei. Data questa ricchezza artistica e storica la basilica è stata proclamata “Monumento messaggero di pace dai club UNESCO”.

Per concludere in bellezza la vostra giornata di relax e scoperte vi consigliamo di pernottare presso la nostra struttura Casale La Sterpaia e godervi un sonno tranquillo nel silenzio del parco nelle nostre camere. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *